... continua Il Polo Tecnologico in missione esplorativa in Vojvodina

La missione è stata organizzate nell'ambito del progetto "Energie rinnovabili e biotecnologie tra FVG e Vojvodina - ENERBIO", finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia a valere sui fondi della L. Reg. n. 19/2000 e frutto della collaborazione tra il Polo Tecnologico di Pordenone (Lead Partner), Informest, CBM, la Facoltà di Scienze e Tecniche di Novi Sad e la Facoltà di Medicina di Novi Sad.

L'obiettivo del progetto è rafforzare la capacità delle realtà economiche regionali di competere nel processo di internazionalizzazione, in funzione delle opportunità estere e sviluppare un processo di comunicazione partecipata con i principali portatori di interesse dei due territori, con le realtà economiche ed istituzionali e con la realtà civile allargata.

In questo senso alcuni imprenditori regionali hanno avuto la possibilità di avviare un percorso di penetrazione commerciale in Serbia nella filiera delle green tech attraverso la partecipazione al forum e ad incontri bilaterali con le controparti locali che hanno permesso ai nostri corregionali di sottolineare la particolarità della loro offerta e la concreta possibilità di supportare le controparti serbe interessate nel percorso di adeguamento alle normative europee in ambito energetico.

In particolare, importanti sono stati gli incontri con la Facoltà di Scienze e Tecniche, già partner di progetto, con il Segretariato per le Energie Rinnovabili e le Risorse Minerali della Provincia Autonoma della Vojvodina e con l'Ambasciata d'Italia in Serbia.

Il Segretariato per le Energie Rinnovabili e le Risorse Minerali della PAV ha invitato la controparte italiana a partecipare attivamente, presentando il sistema FVG e il sistema Italia, in occasione della prossima edizione del forum con i potenziali investitori in ambito energetico.

'Ambasciata d'Italia in Serbia, esprimendo interesse e curiosità per il progetto e per la missione imprenditoriale, ha sottolineato l'importanza di fare sistema e ha suggerito la partecipazione agli eventi che in quest'ambito verranno organizzati dall'Ambasciata stessa nel prossimo futuro.

Per contatti:
POLO TECNOLOGICO DI PORDENONE
Dott.ssa Francesca Orlando
Tel 0434.504411 – 347.0548869 ‐ francesca.orlando@polo.pn.it

 

01 ottobre 2012
SERBIA, 24-25 ottobre 2012 missione imprenditoriale

Nell'ambito del Progetto "ENERBIO" verr� organizzata una missione imprenditoriale in Vojvodina, aperta alle imprese del Friuli Venezia Giulia, in programma il 24-25 ottobre a Novi Sad, in occasione di "The Energy Days", manifestazione di livello internazionale organizzato da Provincia Autonoma di Vojvodina, Elektrovojvodina e Universit� di Novi Sad.

Obiettivo della missione, oltre alla partecipazione al forum internazionale, sarà l’avvio di un percorso di penetrazione commerciale in Serbia e nei paesi limitrofi nella filiera delle green tech attraverso incontri bilaterali con le controparti locali. Maggiori informazioni nella
scheda descrittiva e nel documento 6th International Renewable Energy Forum - Program

Le imprese interessate a partecipare alla missione imprenditoriale dovranno compilare e inviare al Polo Tecnologico di Pordenone il company profile entro il 15 ottobre 2012 all'indirizzo di contatto che segue. Massimo n.5 aziende verranno selezionate in base ad attinenza e caratteristiche motivazionali. Nella selezione verrà altresì tenuto conto dell’ordine cronologico di arrivo dei company profile.

Indirizzo di contatto:

Marco Olivotto

Trasferimento Tecnologico
Polo Tecnologico di Pordenone
tel: +39 (0434) 504413 fax: +39 (0434) 504410
e-mail: marco.olivotto@polo.pn.it
skype: ptecnologico.marco
www.polo.pn.it

 

22 giugno 2012
L'energia da fonti rinnovabili e le biotecnologie alimentari nella Provincia Autonoma della Vojvodina: la situazione e le prospettive di sviluppo

Nell'ambito del progetto "Energie rinnovabili e Biotecnologie tra FVG e Vojvodina - ENERBIO", finanziato dalla regione Friuli Venezia Giulia, coordinato dal Polo Tecnologico di Pordenone e con la partecipazione di INFORMEST, del CBM, della Facoltà di Scienze Tecniche di Novi Sad e della Facoltà di Medicina di Novi Sad, venerdì 22 giugno 2012, presso l'anfiteatro Nikola Tesla dell'Università di Novi Sad, si è tenuto un workshop sulle future possibilità di collaborazione in ambito europeo e sullo sviluppo di alcune idee progettuali interessanti per entrambi i territori.

Il suddetto progetto ha come obiettivo principale l'attivazione di un processo stabile di relazioni tra il sistema istituzionale e della ricerca e quello economico-imprenditoriale del FVG e della Vojvodjna, con specifico riferimento ai settori delle energie rinnovabili e della biomedicina, anche attraverso lo sviluppo di progettualità comuni.

Il workshop, cui ha preso parte una rappresentanza di alto livello della Provincia autonoma della Vojvodjna guidata dal Vice Presidente Tomislav Stantic, dall'Assessore alla Ricerca e Sviluppo Tecnologico Rade Ciric dai Vice-Rettori della Facoltà di Scienze Tecniche Vladimir Katic e della Facoltà di Medicina Biljana Draskovic ha visto la presenza di circa 50 partecipanti tra ricercatori e rappresentanti di agenzie di sviluppo e governative.

Nella prima parte, il CBM ha illustrato le attuali possibilità di collaborazione in ambito europeo con particolare riferimento ai prossimi bandi del 7PQ in uscita nel mese di luglio e le prospettive di medio-lungo periodo esponendo le attuali strategie globali nell'ambito della bio-economia ed introducendo il nuovo programma europeo per la ricerca e l'innovazione Horizon 2020.

Nella seconda parte della giornata i partner del progetto e i partecipanti al workshop hanno dato vita a un interessante e produttivo scambio di idee progettuali tra le due regioni nei settori delle biotecnologie e delle energie rinnovabili con l'obiettivo di favorire la nascita di ulteriori future collaborazioni. In primo luogo sono stati individuati alcuni argomenti di interesse nell'ambito dei prossimi bandi europei nei temi agrifood - ad esempio sul tema dell'innovazione nelle PMI che producono cibi tradizionali - e energia - mappature delle risorse geotermiche o R&S nel settore delle bioenergie.

Sono stati inoltre condivisi alcuni temi specifici, ad esempio nel campo dell'oncologia, della telemedicina, del teleriscaldamento sfruttando le biomasse prodotte dalla filiera agricola oppure dell'avvio di corsi di alta formazione sul settore delle energie rinnovabili che saranno oggetto di approfondimento con gli stakeholder interessati delle due regioni e poi di ricerca di idonee fonti di finanziamento.

 

16 aprile 2012
L'energia da fonti rinnovabili e le biotecnologie alimentari nella Provincia Autonoma della Vojvodina

Nell'ambito del Progetto "Energie rinnovabili e Biotecnologie tra il Friuli Venezia Giulia e la Vojvodina - ENERBIO" il Centro di Servizi e Documentazione per la Cooperazione Internazionale - INFORMEST di Gorizia � stato incaricato di realizzare uno studio settoriale sull'utilizzo dell'energia da fonti rinnovabili, delle biotecnologie (green biotech) legate al functional food e del possibile contributo della telemedicina nella Provincia Autonoma della Vojvodina.

In breve, lo studio si concentra sull'analisi della situazione attuale della produzione di energia elettrica e calore, identificando le potenzialit� per ogni singola fonte energetica alternativa (dall'eolica alla geotermica) e gli attori pubblici e privati pi� significativi, nonch� le prospettive di sviluppo nel breve-medio termine. Lo stesso approccio � stato adottato anche riguardo il settore dell'alimentazione funzionale e della telemedicina. Le fonti utilizzate sono state prevalentemente nazionali (Ufficio Statistico della Repubblica di Serbia, Ministero delle Infrastrutture e dell'Energia, Segretariato Provinciale per l'Energia e le Risorse Naturali, Universit� di Novi Sad, Centri di ricerca, principali utilities serbe) e solo in parte occidentali in quanto solo recentemente i maggiori developers di impianti alimentati a fonti alternative si sono affacciati sul mercato serbo e della Vojvodina in particolare.

E' possibile scaricare qui lo studio settoriale la situazione e le prospettive di sviluppo in formato pdf.

 

29 marzo 2012
Enerbio Project - Energie Rinnovabili e biotecnologie in FVG e Vojvodina (Serbia) 11 - 12 Aprile 2012

Il Polo Tecnologico di Pordenone, Informest e CBM - Cluster in Biomedicine in collaborazione con i partner del progetto ENERBIO, sono lieti di invitarvi a partecipare ai workshop di presentazione del progetto ENERBIO in programma per i giorni 11 e 12 aprile 2012.
Il doppio evento rappresenta uno dei pi� importanti momenti di incontro con esperti delle energie rinnovabili e del settore biotechnology & health e si pone come obiettivo la presentazione di due studi di settore e delle opportunit� commerciali e di investimento nella regione del Nord della Serbia, il trasferimento di tecnologie e lo sviluppo della cooperazione economica e di R&S in materia energetica e ambientale e delle Biotechnology&health.

E' possibile scaricare qui il programma dettagliato dei due workshop.

Per iscriversi all'evento si prega di compilare il form online entro e non oltre venerd� 06 aprile.

. Workshop on Renewable Energy

. Workshop on Biotechnology&health

 

05 luglio 2011
Al via Enerbio, il progetto che rafforzerà le relazioni scientifiche e istituzionali tra Friuli Venezia Giulia e Serbia

L'eccellenza del sistema FVG per migliorare il sistema di innovazione della Vojvodjna. E` questo l'obiettivo principale di un importante progetto che ha preso avvio in questi giorni, che vede capofila il Polo Tecnologico di Pordenone e partner il CBM (Centro di Biomedicina Molecolare) di Trieste, Informest di Gorizia, ma anche la Facolta` di Medicina e la Facolta` di Scienze Tecniche di Novi Sad. Il progetto, finanziato dalla Regione FVG con 180 mila euro, ai sensi della Legge Regionale n. 19 del 30 ottobre 2000 (Progetti di Cooperazione Internazionale), avra` una durata di 18 mesi.

ENERBIO (Energie rinnovabili e Biotecnologie tra FVG e Vojvodina) e` l'acronimo progettuale, con un richiamo immediato alle energie rinnovabili e alle biotecnologie. Il progetto prevede infatti l'attivazione di un sistema stabile di relazioni tra il sistema istituzionale e della ricerca e quello economico-imprenditoriale del FVG e della Vojvodjna, con specifico riferimento ai settori delle energie rinnovabili, delle produzioni energetiche da biomasse e dagli scarti delle lavorazioni del legno e, sul fronte biomedico, del legame intercorrente tra salute ed alimentazione (la Vojvodjna e` un'area ad elevata incidenza di patologie legate all'alimentazione ed e` stato riscontrato un sensibile interesse all'avvio di azioni di R&S di prodotti e servizi improntati alle nuove tendenze che vedono il cibo come elemento di prevenzione e cura delle patologie).

Attraverso un'attivita` di benchmarking regionale, saranno coinvolti i principali attori economici ed istituzionali regionali in grado di rispondere alle caratteristiche del mercato serbo. Saranno organizzati una serie di tavoli di lavoro congiunti durante i quali i partner serbi verranno supportati nell'acquisizione di competenze e conoscenze specifiche, al fine di poter poi intraprendere un percorso comune per la successiva partecipazione a programmi nazionali e/o comunitari di ricerca e sviluppo, avviando nel contempo anche collaborazioni stabili volte al trasferimento tecnologico e allo scambio di know how.
Momenti concreti di analisi, discussione e confronto, dunque, che faranno si` che la nostra regione possa fornire e rafforzare le conoscenze e le competenze nei settori di riferimento della provincia serba, attivando un ciclo virtuoso di scambi.

Un progetto figlio del FVG, dunque, che sviluppera` nei prossimi 18 mesi grandi opportunita`:
-    il rafforzamento delle relazioni scientifiche ed istituzionali tra FVG e Serbia
-    lo sviluppo di progettualita` comuni nei settori scientifici ed in quello istituzionale;
-    il possibile supporto economico e finanziario del programma di R&S tecnologico della Vojvodjna e dell'Universita` di Novi Sad nell'avvio di nuove progettualita`